• Share

Intervista ad Hajar Gala

Collezioni Haute Couture è entusiasta di convidivere l’intervista esclusiva ad Hajar Gala, direttore creativo della Maison De Challie.

I sogni diventano realtà presso la Maison De Challie, un brand che è sinonimo di lusso e alta moda. Glamour, escapismo, eleganza e magica immaginazione sono le caratteristiche della maison. Non c’è da stupirsi se questa casa di moda sia la prescelta dalle donne più eleganti del pianeta.

Fondata da Hajar Gala, De Challie si rivolge a una clientela elitaria, offrendo un servizio personalizzato, solo su appuntamento, presso il proprio showroom. Il volto che si nasconde dietro la maison, è quello della direttrice creativa Hajar Gala che nelle scorse due decadi ha contribuito enormemente a rendere la couture un’arte, introducendo tecniche particolari in Australia, ottenendo la reputazione di una delle couturier più talentuose del Paese.

Come è nata la sua passione per la moda?

Sin da quando ero molto giovane coltivavo la passione di realizzare abiti, ero capace di decostruire e ricostruire un abito in qualcosa di completamente nuovo e spesso venivo rimproverata da mia madre per averlo “rovinato”. Contro il volere della mia famiglia, che voleva diventassi un medico, mi iscrissi a un fashion institute privato. Dopo la laurea, volli lanciare la mia stessa casa di moda, e il mio sogno è diventato realtà quando, dopo essere arrivata in Australia, nei primi anni Novanta, aprii uno store nella storica Strand Arcade di Sydney. Era un classico atelier di couture dove realizzavo abiti su misura per esigenti clienti australiane.

 

Che rapporto esiste secondo lei tra arte e moda?

 

Come stilista ritengo che il legame tra arte e moda sia molto stretto. Sono costantemente ispirate dall’arte, dall’architettura, dalla musica, e spesso è questa la scintilla che che mi porta a creare una nuova collezione o un abito. Credo anche che la couture sia una forma di arte in se stessa, e che spesso venga sottovalutata. Ci vuole molto estro e abilità per creare un capo couture per una cliente che vuole sottolineare la sua femminilità, deve essere esteticamente perfetto e seguire i più alti requisiti di artigianalità. Nella couture ogni abito si sviluppa senza badare ai costi, usando tanto materiale e tempo, quanto ne richiede la visione artistica del capo. Questo è in forte contrasto con la produzione di massa e con la moda che produce abiti il più velocemente possibile e con costi ridotti. I veri capi di alta moda sono senza tempo e lo saranno per sempre, questo si può notare attraverso l’amore e l’adorazione che le persone di tutto il mondo provano per i classici di Dior che ha creato nel 1950 che sono belli ed eleganti oggi come lo erano nel giorno in cui furono creati.

 

Che importanza riveste secondo lei l’artigianalità nel mondo dell’alta moda?

 

 

L’artigianalità è tutto. Le tradizionali tecniche di couture enfatizzano la qualità della realizzazione, così come donano alle silhouette eleganti una qualità senza tempo. Ho sempre amato e  apprezzato i dettagli complicati e gli ornamenti, e come couturier, credo sia molto importante rimanere fedeli a questi principi.

 

 

Ci parli del servizio  “su misura” che offre alle sue clienti? Quali sono i passaggi? Qual è secondo lei lo step più importante?

 

I capi sono disegnati dopo una serie di incontri avvenuti di persona o tramite Skype, durante i quali viene condivisa la visione di un abito e la cliente percepisce lo stile, la silhouette e i tessuti, vedendoli nella nostra collezione in-house. Ogni capo è realizzato su misura. È richiesto anche un certo numero di prove in atelier, o, per i nostri clienti internazionali, nel luogo che lo preferiscono. Ed è grazie a questa stretta collaborazione che gli abiti De Challie prendono vita. Penso che lo step più importante di questo percorso (e il mio preferito) sia quando, dopo le iniziali, consultazioni e il primo toile è completato. Amo cogliere l’espressione delle mie clienti quando iniziano a vedere che il loro abito sta prendendo forma, per la prima volta.

 

Che progetti futuri ha in serbo per  la sua maison?

 

La collezione attuale verrà presentata alla Paris Fashion Week di ottobre. Abbiamo ricevuto molti inviti per presentare la nostra collezione oltreoceano, ma abbiamo preferito Parigi che è la patria della couture! Stiamo pianificando di presentare in Europa  l’anno prossimo, mi piacerebbe partecipare all’evento World of Fashion a Roma una splendida manifestazione che è stata pubblicata sulla vostra rivista. Grazie per avere pubblicato le mie creazioni, è stato un piacere parlare con voi.

A_4558288
A_4558217
IMG_5206
A4558435

 

  • Share
Sfilate

I Pinco Pallino - Firenze

prossime fiere ed eventi
London Fashion Week Men’s

LONDON (UK)
06 gen - 08 gen 2018

Pitti Uomo

FIRENZE (ITALIA)
09 gen - 12 gen 2018

Istanbul Kids Fashion

ISTANBUL (TURCHIA)
10 gen - 13 gen 2018

Logos Publishing Srl
P.IVA e C.F. 02313240364
REA Modena No. 281025
C.S. 42.200 Euro