• Share

La boutique di Antonio Ortega

La nuova boutique di Antonio Ortega a Montreal tra Haute Couture e prêt-àporter

Il celebre stilista messicano ha scelto la città di Montreal per aprire il suo primo flagship store in cui due universi convivono. In perfetta sinergia infatti i capi di alta moda si affiancano a una capsule di prêt-àporter di alta gamma e possono essere indossati nello stesso outfit. Vivendo un’esperienza unica si può accedere al servizio su misura, il fashion designer stesso mette la sua esperienza e competenza al servizio delle clienti perchè possano essere pienamente soddisfatte e certe che indosseranno un capo assolutamente unico.  Lo store non poteva che trasmettere forza, carattere e audacia, per rappresentarle l’architetto Jaime Bouzaglo e Antonio Ortega hanno pensato all’immagine di un ago, l’oggetto più rappresentativo e indispensabile del mondo della couture, realizzato in legno dall’Ecole d’Ebenisterie d’Art de Montréal si tratta di una vera opera d’arte di 13 metri appesa al soffito della boutique. Antonio ha collaborato con l’architetto perchè ogni minimo dettaglio dello store riflettesse la sua filosofia e creatività, il risultato è uno spazio senza tempo in cui ogni desiderio può diventare realtà.

 

Antonio, raccontaci la tua storia di couturier, quando hai scoperto la tua passione per la moda?

Ho scoperto l’amore per l’artigianalità e l’attenzione per il dettaglio all’età di 8 anni. Sono nato a Morelia, una città del Messico famosa per le sue tradizioni culturali e artigianali. Sono l’ultimo di 15 fratelli.

Tutto ha avuto inizia quando, in segreto, poichè ero un bimbo e mi sarebbe stato vietato, utilizzavo la macchina da cucire di mia madre e ho realizzato il primo abito seguendo il modello trovato in  un giornale. Ho capito che utilizzando le mie mani riuscivo ad esprimere pienamente me stesso, così come mi sono reso conto di avere altre doti artistiche che potevo esternare nella danza, nel canto, nel teatro, nella musica e mi sono dedicato a tutte loro.

Il mio talento, ora lo posso dire, mi ha portato al fashion design, dopo gli studi, ho lavorato al the Mexican Arts and Crafts Centre, imparando tecniche ancestrali e il know-how nel ricamo, nella tessitura e nell’openwork.

Ho sempre creduto in me stesso e nel mio istinto, così ho seguito il mio cuore che mi ha condotto a Parigi a scoprire le radici dell’Haute Couture e a studiare presso la Chardon Savard design school.

Posso affermare di essere stato guidato nella mia carriera dalla passione, dalla disciplina e dalla tenacia, e il mio sogno è diventato realtà. Il mio sogno continua.

Kamara 2018Kamara 2018

Parlaci del simbolo che compare nelle vetrate della tua boutique. Perchè hai scelto tale animale?

E’ un pantera, il felino che mi rappresenta, ce ne sono in Messico. Rispecchia la mia personalità, le pantere sono sofisticate, sicure di sè e senza paura, pronte ad attaccare e molto sensuali. Mi sento attratto da questi animali.

 

L’ago appeso al soffitto della tua boutique è un’opera d’arte.  Un altro simbolo significativo per il tuo negozio?

Sì. È un’opera d’arte, l’ago rappresenta il mio lavoro, la passione per il fatto a mano e la mia competenza, così ho deciso che desideravo averne uno uno realizzato dai miei artigiani lungo 13,5 metri. Il bottone rappresenta il passo finale, quando un abito è completamente finito è il momento del bottone, è un simbolo.

 

La tua boutique è un punto di arrivo. Credi che sia anche un punto di partenza?

E’ sicuramente un punto di partenza anche se mi sento soddisfatto e realizzato.

La mia voce di stilista si trova nella mia boutique, e ogni cliente può vivere in prima persona l’esperienza di vedermi al lavoro.

 

Potresti dirmi i tuoi progetti futuri?

Continuare a essere presente alla Haute couture week di Parigi due volte all’anno, mi sento pronto a collaborare con artisti per realizzare nuovi capi e nuove idee, facendo servizi fotografici, pensanso a un life style completo con scarpe e  accessori, mostrando che la mia filosofia va al di là dell’abito per l’uomo o la donna, ogni creazione è concepita per l’essere umano indipendentemente dal suo orientamento sessuale. Cosa molto importante al giorno d’oggi.

 

Kamara 2018Kamara 2018
Kamara 2018Kamara 2018

 

 

 

 

 

 

 

  • Share