• Share

La bellezza dell’Athleisurewear

Negli ultimi tempi, una nuova tendenza si è fatta strada in tutto il mondo con un certo impeto e con altrettanto fervore. Ha avuto origine in California, terra ossessionata da tutto ciò che ha un legame con il wellbeing e il fitness, e in Canada, dove il brand Lululemon ha lanciato una riuscitissima campagna di espansione globale. Grazie ai social media e all’antico passaparola, la nuova tendenza ha raggiunto quasi immediatamente le coste delle Gran Bretagna dove si è diffusa molto rapidamente, contagiando anche tutta l’Europa e il resto del mondo.

La nuova tendenza si chiama Athleisure. Si tratta, in pratica, di un’evoluzione organica dei leggings, quel fenomeno a livello globale che si è dimostrato e continua a dimostrarsi inarrestabile. Le donne in tutto il mondo apprezzano infatti la versatilità di leggings e fuseaux e il loro inestimabile aiuto nel risolvere tanti dilemmi di guardaroba. È dunque logico che il prossimo passo sia optare per altri capi basici, funzionali, facili da indossare, pratici come i leggings.

Ecco perché un numero maggiore di donne, e anche uomini, in tutto il mondo indossano Athleisurewear perché non è un look che funziona solo ed esclusivamente per le elite metropolitane nelle enclave più trendy di Londra, New York, Parigi, Berlino, Copenhagen, Tokyo, Shangai, Rio de Janeiro, Milano, Roma, Firenze, Bologna. L’Athleisure è in realtà un trend che funziona dappertutto e indipendentemente dal tipo di corporatura e dal livello di fitness.

Ma perché l’Athleisure riscontra tanto successo fra clienti e negozianti? A causa di diversi fattori oltre a quelli già menzionati. Per esempio, l’interesse in costante crescita in tutto quello che ha che fare con wellbeing, fitness, benessere, stile di vita sano. L’innegabile versatilità dell’Athleisurewear e la sua capacità di aiutare a modellare il corpo. I listini prezzi con prezzi accessibili. La tendenza del vestirsi in modo casuale e basico, anche se i capi di Athleisure possono essere facilmente utilizzati come parte di un look speciale ed elegante se abbinati con capi più eleganti. Il fatto che l’Athleisurewear non segue la stagionalità ed è perfetto per donne e uomini costantemente in movimento e in viaggio. La facilità con cui i capi Athleisure possono essere messi in valigia o anche in borsa, quindi sempre a portata di mano per un rapido cambio di look prima di un aperitivo con i colleghi, una serata al cinema o a teatro, un appuntamento con quel tipo o quella tipa che ultimamente sta attirando la tua attenzione sempre di più e sempre più intensamente.

Perché è ormai chiaro che i capi Athleisure non appartengono più solo ed esclusivamente alla palestra, alle classi di fitness e spinning e pilates, ai campi d’allenamento, ai ritiri yoga, alla pista jogging nel parco vicino a casa.

Perché Athleisure è la soluzione perfetta per tutta una serie di occasioni, dal mattino alla sera. È innegabile che una canotta corta Athleisure è molto sexy sotto una camicetta o una blusa trasparente o semitrasparente o sotto un top di maglia molto leggera. E poi l’Athleisure funziona con i jeans, con una giacca sartoriale, con una gonna vezzosa. Provate a sperimentare con abbinamenti diversi e forse inaspettati: sarete sorprese, piacevolmente sorprese, dai risultati.

Sono assolutamente convinto che l’Athleisure non è un trend passeggero, che in breve arco di tempo sparirà senza lasciar alcuna traccia. Al contrario, sono assolutamente convinto che l’Athleisure si sia evolvendo, trasformandosi da tendenza, dapprima solo localizzata e adesso globale, a un vero e proprio macro trend, proprio come i jeans, il tubino, magari nero, il cappotto sartoriale e il piumino, la gonna con fantasia floreale, la T-shirt stampata, i capi casual e basici e quelli un po’ più eleganti e quel pezzo veramente particolare da indossare solo nelle occasioni più speciali.

Vorrei quindi suggerire ai retailer multi brand di dedicare un angolo all’Athleisure e di andare a ruota libera con il visual merchandising e visual display, creando look in vetrina e all’interno del negozio che enfatizzano la versatilità di questa categoria di prodotto. Perché l’Athleisure può svolgere la funzione di attirare nei vostri negozi una categoria di clienti che magari prima non avete raggiunto e allo stesso tempo incrementare le vendite con i clienti esistenti in quanto viene proposta una nuova categoria di prodotto. Inutile dirlo, meglio iniziare con una piccola selezione per testare e valutare la reazione delle vostre clienti e dei vostri clienti.

Stesso suggerimento anche alle nostre lettrici e lettori. Non riempitevi il guardaroba di capi Athleisure a meno che non siate fanatici del fitness e trascorriate più tempo possibile in palestra, facendo jogging e mantenendovi in forma, facendo classi di pilates, zumba, yoga, spinning e cosa via. Suggerisco invece di fare un primo assaggino, magari con uno o due pezzi, assicurandovi però che i capi acquistati funzionino con quello che avete già in guardaroba.

Insomma, riassumendo il tutto, perché non usare questo slogan: Viva l’Athleisure!!!

by Alberto Caselli, direttore responsabile Sport&Street

Questo articolo è stato pubblicato in anteprima nella pagina web del salone Pure London – www.purelondon.com/Content/THE-BEAUTY-OF-ATHLEISUREWEAR

adidas by kolor FW17 Preview (2)
adidas by kolor FW17 Preview (3)

dfrt

  • Share
Sfilate

Dolce&Gabbana - Milano

Cape

prossime fiere ed eventi
FASHION INDUSTRY

SAN PIETROBURGO (RUSSIA)
28 set - 01 ott 2017

VENDOME LUXURY

PARIS place Vendôme (FRANCE)
29 set - 02 ott 2017

AYMOD

ISTANBUL (TURCHIA)
04 ott - 07 ott 2017

Logos Publishing Srl
P.IVA e C.F. 02313240364
REA Modena No. 281025
C.S. 42.200 Euro