• Share

A Casalmaggiore I bijoux-capolavoro di De Liguoro

Al Museo del Bijoux della cittadina in provincia di Cremona, sabato 24 settembre verrà inaugurata la mostra “Grandi Bigiottieri Italiani. De Liguoro

cover

Dal 24 settembre al 20 novembre prossimi, per la serie di mostre monografiche dedicati ai Grandi Bigiottieri Italiani a cura di Bianca Cappello, si potrà visitare la prima esposizione personale di De Liguoro, 44storico e iconico marchio conosciuto e amato in tutto il globo grazie alla sua produzione di bijoux per l’haute couture Made in Italy lungo l’arco degli ultimi 20 anni del secolo scorso.

La mostra sarà ospitata dal Museo del Bijoux di Casalmaggiore 4-gianni-de-liguoro-per-fausto-sarli-bracciali-smalto-effetto-cattedrale-su-metallo-dorato-anni-80-foto-andras-bossi(Cremona), unico spazio museale specificamente dedicato alla bigiotteria del Belpaese, è organizzata dal Comune di Castelmaggiore con la partecipazione dell’associazione Amici del Museo e narra l’evoluzione e lo sviluppo della maison De Liguoro dagli anni Sessanta a oggi. 8-gianni-de-liguoro-bracciali-per-rocco-barocco-metallo-dorato-e-strass-1984-foto-andreas-bossiUn meraviglioso e stupefacente percorso espositivo che porrà sotto i riflettori circa 300 creazioni: bijoux, accessori e splendidi corpetti gioiello indossati dal corpo da ballo della Rai (la tv di Stato italiana ndr) in occasione di popolari spettacoli televisivi.

Gianni De Liguoro è un inesauribile creativo e, con una formazione da sarto di matrice familiare, all’inizio dei Sessanta, insieme alla moglie Angela, decide di avviare la produzione di gadget per un mercato in espansione. 14-diademi-creati-da-de-liguoro-per-la-linea-sposa-del-proprio-marchio-anni-80-90-foto-andreas-bossiNascono in tal modo i celeberrimi pupazzi in plastica di Calimero distribuiti nei fustini della Miralanza, a cui fanno seguito le simpaticissime spille a forma di topolino realizzate per la Perugina e, nel 1971, le collane “talismano” per la Ramazzotti disegnate dal pittore e illustratore Mario Moletti. Da quell’anno di grazia la creazioni di Bijoux by De Liguoro non conosce soste e ottiene un’eco molto vasta fino ad attirare l’attenzione, nel 1980, di Clara Centinaro, la stilista italiana che ha creato abiti per principesse e first lady in ogni angolo del pianeta, la quale introduce Gianni nel mondo dell’alta moda e delle sfilate che contano. Da questo momento De Liguoro collaborerà con alcuni tra i brand nazionali più sofisticati ed eleganti tra cui Alberta Ferretti, Fausto Sarli, Rocco Barocco, Renato Balestra, Enzo Russo e Trussardi. Le bellissime creazioni di De Liguoro in mostra a Casalmaggiore sono impreziosite da cristalli Swarovski, un connubio con la rinomata azienda austriaca che dagli Ottanta prosegue fino ai giorni nostri. Seguendo il suo estro e la sua visionarietà, realizza anche bijoux da sposa oltre che produzioni speciali per l’alta società e per alcuni fortunati programmi d’intrattenimento della Rai trasmessi in prime time. Al secondo quinquennio degli ’80 risale invece la collaborazione con il seguitissimo concorso di Miss Italia per cui realizzerà le più strabilianti corone mai indossate dalle reginette.12-gianni-de-liguoro-bracciali-collezione-ori-di-taranto-per-trussardi-metallo-dorato-satinato-e-anticatostrass1986-foto-andreas-bossi

“Questa mostra corona un sogno di 50 anni di lavoro – ha dichiarato De Liguoro – dedicato al bijoux e all’accessorio moda. Sarà possibile vedere uno spaccato di storia dell’artigianato italiano che, pur mantenendo la tradizione, continua il suo viaggio nell’universo del bijoux”. I materiali utilizzati dal creatore rappresentano un continuo esercizio di sperimentazione, dove la Bellezza con la b maiuscola viene resa anche usando un nastro di cuoio “rubato” alle vecchie macchine da cucire, la canapa nera, gli specchi, i cammei neri in “french jet” boemo o anche una sottilissima lastra d’alluminio, il tutto armonizzato e curato nei minimi dettagli fino a raggiungere la massima perfezione formale ed estetica.

foto-briselli
foto-briselli-3
foto-briselli-2

The masterpiece bijoux by De Liguoro at Casalmaggiore

 

The ‘Grandi Bigiottieri Italiani. De Liguoro’ exhibition opens on Saturday, September 24th at the Museo del Bijoux in the small town in the  province of Cremona in Lombardy, Italy

 

From September 24th to November 20th 2017 it will be possible to view the first exhibition dedicated to De Liguoro, the historic and iconic brand renowned and loved around the globe thanks to the production of Made in Italy haute couture jewels and bijoux over the course of the last 20 years in the last century. Curated by Bianca Cappello, the exhibition is part of a series of monographic shows at the Museo del Bijoux in Casalmaggiore near Cremona, the only museum dedicated to jewellery in Italy. Organised by Comune di Castelmaggiore with the participation of the association Amici del Museo, the show narrates the evolution and development of Maison De Liguoro from the 1960’s to the present. A wonderful and amazing show that puts the spotlight on about 300 creations: jewels, accessories, beautiful bejewelled bodices worn by dancers working for RAI, Italy’s national public broadcasting company, during very popular television shows. Inexhaustibly creative and strong with a family tailoring tradition, Gianni De Liguoro with his wife Angela decided in the early 1960’s to start producing gadgets for an expanding market. This is how the very well-know Calimero plastic dolls distributed in the Miralanza detergent containers came about, followed by the very funny brooches shaped as small mice made for chocolatiers Perugina and in 1971 by the “talisman” necklaces for alcoholic beverage Ramazzotti designed by the painter and illustrator Mario Moletti. Since that very successful year, the Bijoux by De Liguoro creations were unstoppable and so widely acclaimed to draw in 1980 the attention of Clara Centinaro, the Italian designer who created outfits for princesses and first ladies from every corner of the planet, who introduced Gianni to the world of haute couture and  of fashion designers of significant importance. From that moment on, De Liguoro worked with some of the most sophisticated and elegant Italian brands such as Alberta Ferretti, Fausto Sarli, Rocco Barocco, Renato Balestra, Enzo Russo and Trussardi. The beautiful De Liguoro creations on display in Casalmaggiore are often embellished with Swarovski crystals, a collaboration with the world-famous Austrian company that goes on from the 1980’s to the present day. Following his inspiration and vision, Gianni De Liguoro also produced bridal jewels as well as special designs for high society ladies and for some prime time entertainment programs broadcasted by RAI. The collaboration with the extremely popular Miss Italy contest, for which the most amazing crowns ever worn by the winners were created, dates back to the last five years of the 1980’s. “The exhibition is a dream come true and crowns 50 years of work dedicated to jewellery and fashion accessories. You will be able to see a cross-section of Italian craftsmanship history that, while keeping faithful to tradition, continues its journey into the world of bijoux” said De Liguoro. The materials used by the designer represent a continuous exercise in experimentation where Beauty with a capital B is achieved also by using leather belts “stolen” from old sewing machines, black hemp, mirrors, blacks cameos in Bohemian ‘French’ jet or even thin aluminium sheets, all harmonised and studied in detail in order to reach the height of formal and aesthetic perfection.

 

www.museodelbijou.it

 

 

  • Share
Sfilate

Christian Siriano - New York

Pero

prossime fiere ed eventi
Dot to Dot

LONDON (UK)
25 giu - 26 giu 2017

BLOSSOM (Premiere Vision)

PARIS (FRANCE)
04 lug - 05 lug 2017

ORIGIN PASSION AND BELIEFS

MILANO RHO (ITALIA)
11 lug - 13 lug 2017

Logos Publishing Srl
P.IVA e C.F. 02313240364
REA Modena No. 281025
C.S. 42.200 Euro